Rubriche


Università
Catanzaro
Cosenza
Reggio

foto prima pagina

Scarica il giornale
Ultimo numero

dicembre 2007
gennaio 2008
febb-marzo 2008
aprile 2008
maggio 2008
giugno 2008
luglio 2008


Quotidiani
il Sole 24
Repubblica
Corriere della Sera
Il giornale
Il Manifesto
Il giornale di Calabria
La Gazzetta del Sud
Quotidiano della Calabria
Calabria ora
Il Domani


Istituzioni
Regione Calabria
Gazzetta ufficale
Lavoro
I.N.P.S.
Agenzie delle entrate

Motori

SULLA NUOVA KIA 1000 APPLICATO UN PROPULSORE TDI NUIVA GENERAZIONE

Dopo l'anteprima tecnologica proposta a Ginevra nel 2013, il nuovo motore 1000 T-GDI (turbo a iniezione diretta di benzina) della serie Kappa fa ora la sua comparsa in produzione e ha debuttato al Salone di quest’anno con la sua prima applicazione sulla nuova Kia cee’d GT Line. Questo inedito propulsore T-GDI Kappa segue gli attuali trend di mercato orientati alla riduzione della cilindrata e all'aumento del rendimento a vantaggio del miglioramento di consumi ed emissioni a parità di prestazioni e di caratteristiche di marcia. Debutto mondiale sulla nuova cee’d GT Line Il primo modello ad adottare il nuovo motore è la cee’d. Nelle versioni GT Line, il nuovo motore della famiglia Kappa eroga 120 CV e 172 Nm di coppia, con emissioni di CO2 inferiori rispetto ai modelli cee'd equipaggiati con l'attuale 1600 GDI. Dopo la cee’d, che sarà in vendita in Europa nel corso dell'ultimo trimestre di quest'anno, la disponibilità del motore 1000 T-GDI sarà estesa ad altri modelli della gamma Kia. La strategia del downsizing a favore della sostenibilità Con il nuovo tre cilindri si apre il capitolo dei nuovi propulsori Kia più efficienti e di cilindrata ridotta che sono nati nel Centro Tecnico Kia di Namyang in Corea. I tecnici hanno lavorato anche con l'obiettivo di ottenere un'ottima prontezza di risposta, una combustione particolarmente efficiente e la disponibilità di coppia fin dai regimi più bassi, e questi sono i pilastri che guideranno lo sviluppo della futura generazione di motori dedicati al downsizing in tutte le classi di prodotto. Con la realizzazione del nuovo T-GDI i tecnici Kia si sono posti l'obiettivo di ottenere un miglioramento dell'efficienza pari al 10-15% rispetto all'attuale 100 GDI di prestazioni paragonabili. Combustione più efficiente con l'iniezione ad alta pressione e miglioramento dei condotti Fra le tecnologie innovative che trovano applicazione nel nuovo propulsore ci sono gli iniettori dotati di sei fori spruzzatori realizzati con il laser. Invece di iniettare il carburante in aree localizzate della camera di combustione, i fori distribuiti a piramide distribuiscono la benzina in modo più omogeneo, finemente nebulizzato grazie alla pressione di iniezione che raggiunge i 200 bar. L'adozione di condotti di aspirazione rettilinei (invece di quelli tradizionali curvi) migliora il flusso dell'aria e quindi il rendimento. Ciascun condotto termina in un raccordo perfettamente raccordato che favorisce il miglior riempimento dei cilindri, la turbolenza al loro interno e ottimizza il processo di combustione prevenendo la possibilità di battito in testa. Turbocompressore monoflusso e regolazione elettrica della valvola waste-gate Nel motore T-GDI il turbocompressore singolo è collegato direttamente con i tre cilindri e dotato di una valvola waste-gate azionata elettricamente; in questo modo si migliorano le prestazioni del compressore e si ottimizza il processo di ricircolo dell'aria compressa. Questa innovazione aiuta a ottenere una coppia elevata ai bassi regimi, una pronta risposta ai comandi dell'acceleratore e il miglior rendimento sotto carico. Nel caso dell'applicazione sulla cee’d GT Line, la coppia massima di 172 Nm è disponibile nell'intervallo dai 1.500 ai 4.100 giri/min e la potenza massima viene raggiunta a 6.000 giri/min. Bassa temperatura dei gasi di scarico e raffreddamento sdoppiato Nel nuovo motore il collettore di scarico è integrato nel disegno della testata, cosa che riduce la temperatura dei gas di scarico, migliora i consumi alle alte velocità e sotto forte carico e influenza le emissioni perché permette al catalizzatore di lavorare in migliori condizioni. La temperatura di funzionamento è accuratamente controllata da un circuito di raffreddamento sdoppiato con due termostati; una parte del circuito riguarda il basamento che viene mantenuto a circa 105 °C per ridurre gli attriti, mentre l'altra riguarda la testata che viene mantenuta a circa 88 °C per evitare il pericolo di detonazione.

SALONE DI FRANCOFORTE, HONDA PRESENTA LA TANTO ATTESA CIVIC TYPE CON MOTORE 280 CV

Alla conferenza stampa odierna presso il Salone di Francoforte, Manabu Nishimae, presidente di Honda Motor Europe ha rivelato i primi dettagli della tanto attesa nuova Civic Type R. Alimentata da un motore turbo a iniezione diretta 2 litri a benzina, la nuova Civic Type R sarà dotata di almeno 280 cv. Honda ha confermato l’obiettivo della Civic Type R di diventare l’auto a trazione anteriore più veloce nel famoso circuito di Nurburgring in Germania. L'auto necessita di ulteriori 2 anni di sviluppo prima di andare in vendita nel 2015, tuttavia, le prove in pista sono già iniziate. "Di recente abbiamo trascorso una settimana sul circuito di Nurburgring, effettuando numerosi test e siamo in linea con il nostro obiettivo, così come abbiamo già fissato un termine per stabilire il record sul giro", ha detto Manabu Nishimae. Un film che dimostra le notevoli prestazioni e la maneggevolezza della Civic Type R sul circuito di Nurburgring con Gabriele Tarquini, pilota della Honda WTCC al volante, è stato premiato nel corso della conferenza stampa Honda (guarda il film su www.hondanews.eu). La nuova Honda Civic Tourer ha fatto il suo debutto al pubblico al Salone e durante la conferenza stampa, è stato confermato che sarà in grado di ottenere emissioni straordinariamente basse di CO2 di soli 99g/km* (3,8 litri l/100km) se equipaggiata con il motore Honda 1.6 i DTEC. La Civic Tourer è basata sulla forza della Civic 5 porte, offrendo uno spazio del bagagliaio ed una praticità ai vertici della categoria. "Per me, la forza della vettura è la sinergia tra la funzionalità, la versatilità ed il design dinamico. Come team di sviluppo europeo, siamo fieri e orgogliosi di ciò che abbiamo raggiunto ", ha dichiarato Adrian Killham, Capo Progetto della Civic Tourer.

SALONE DI FRANCOFORTE, LA SEAT LEON ST IN ANTEPRIMA MONDIALE

In occasione del consueto evento stampa del Gruppo Volkswagen, Jürgen Stackmann, Presidente della SEAT, ha presentato in anteprima mondiale la SEAT Leon ST. La versione familiare della nuova Leon, la ST, completa così la gamma della compatta spagnola, che per la prima volta nella storia del modello, propone un’ampia e attrattiva offerta: tre carrozzerie, SC (o tre porte), cinque porte e, adesso, anche la versione familiare ST. “Grazie al look sportivo, alla versatilità sorprendente e alla tecnologia avanzata, questa vettura definisce un nuovo standard nella categoria delle station wagon compatte – con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Come i modelli di successo che l’hanno anticipata, Leon e Leon SC, la versione ST rappresenterà in modo perfetto i valori del marchio SEAT” ha dichiarato il Presidente Jürgen Stackmann, nel suo discorso. La terza nata della famiglia Leon unisce il design dinamico e le caratteristiche sportive delle sue sorelle a un’elevata praticità. Con i suoi 4.535 mm di lunghezza, la Leon ST vanta un volume di carico pari a 587 litri, che può arrivare a 1.470 abbattendo gli schienali dei sedili posteriori. Inoltre, con l’arrivo della versione familiare ST, la gamma Leon introduce elementi innovativi e tecnologici quali il regolatore automatico di distanza di sicurezza (ACC), il regolatore adattivo dell’assetto di ultima generazione (DCC), che permette di modificare le caratteristiche e taratura degli ammortizzatori, e lo sterzo progressivo, che permette di ridurre lo sforzo di sterzata in fase di parcheggio, migliorando allo stesso tempo la manovrabilità e offrendo caratteristiche di sterzo più dirette. La Leon ST rappresenta il completamento dell’offensiva di prodotto della SEAT, e chiude un processo di rinnovamento iniziato con l’introduzioni di modelli come il restyling della Ibiza, la nuova Toledo, la Ibiza Cupra e le due versioni della nuova Leon, cinque porte ed SC.

SI RAFFORZA L'ALLEANZA FRA RENAULT- NISSAN E MITSUBISHI

Si rafforza il patto di Alleanza Renault-Nissan e Mitsubishi Motors Corporation: I tre marchi hanno annunciato la loro comune intenzione di considerare diversi nuovi progetti che includono la condivisione di prodotti, tecnologie e capacità produttiva. In tal modo, la cooperazione strategica già esistente tra Nissan e Mitsubishi Motors potrebbe allargarsi all’Alleanza Renault-Nissan. Il Presidente e CEO dell’Alleanza Renault-Nissan, Carlos Ghosn, ha detto: “Nissan e Mitsubishi Motors hanno beneficiato entrambe dalle loro diverse collaborazioni in passato, e più recentemente dal successo delle “Kei cars” in Giappone. Accolgo con favore l’iniziativa di questa cooperazione, che si amplia, creando nuove opportunità per Renault oltre a sfruttare ulteriormente la cooperazione già esistente tra Nissan e Mitsubishi Motors”. In particolare, tra Nissan e Mitsubishi Motors, si prevede che l’esistente joint-venture NMKV si ampli fino a sviluppare una nuova piccola vettura, a partire dalla piattaforma comune “Kei-cars”, molto popolare in Giappone. Destinato al mercato mondiale, questo modello avrà anche una versione elettrica. Ulteriori dettagli sui prodotti, i mercati e la produzione, saranno precisati più avanti nel tempo. L’Alleanza Renault-Nissan e Mitsubishi Motors Corporation confermano anche la loro intenzione di condividere tecnologie sui veicoli elettrici e sulle piattaforme di ultima generazione. Renault, Nissan e Mitsubishi Motors sono stati tra i primi costruttori automobilistici a commercializzare veicoli a zero emissioni su larga scala. Le prime discussioni tra Renault e Mitsubishi Motors riguardano due nuovi modelli di berlina tre volumi della gamma Renault, che verrebbero commercializzati con il marchio Mitsubishi. Altri progetti saranno studiati successivamente. Il primo modello dovrebbe essere prodotto nella fabbrica Renault-Samsung di Busan, in Corea del Sud, e destinato ai mercati del segmento D negli Stati Uniti e in Canada. Il secondo modello sarebbe un veicolo del segmento C, il cui luogo di produzione è in fase decisionale. Osamu Masuko, Presidente di Mitsubishi Motors Corporation ha commentato: “Mitsubishi Motors è lieta di proseguire nella collaborazione con Nissan e di collaborare ora anche con Renault nello sviluppo di progetti comuni. Le nuove opportunità dimostrano che i progetti di collaborazione in atto tra Mitsubishi Motors e Nissan hanno portato risultati positivi, e Mitsubishi Motors spera che i nuovi progetti di collaborazione con l’Alleanza Renault-Nissan portino ulteriori benefici”. Nissan e Mitsubishi Motors hanno una joint venture chiamata NMKV, che è stata creata a giugno 2011 con l’obiettivo di sviluppare congiuntamente una gamma di “Kei cars” per entrambi i marchi. I primi tra questi prodotti – la Nissan Dayz e la Mitsubishi eK wagon – sono in vendita in Giappone da quest’anno. Entrambi i veicoli sono prodotti nella fabbrica Mitsubishi a Mizushima in Giappone. L’ALLEANZA RENAULT-NISSAN L’Alleanza Renault-Nissan è una partnership strategica creata tra la francese Renault (con sede a Boulogne Billancourt) e la giapponese Nissan (con sede a Yokohama), che insieme vendono 1/10 dei veicoli di tutto il mondo. Partner strategici dal 1999, Renault e Nissan nel 2012 hanno venduto 8,1 milioni di veicoli in quasi 200 paesi. Oltre alla sua partnership con AvtoVAZ, l’Alleanza ha collaborazioni strategiche con altri costruttori automobilistici, tra cui la tedesca Daimler, la cinese Dongfeng e l’indiana Ashok Leyland. MITSUBISHI MOTORS CORPORATION Mitsubishi Motors Corporation è un costruttore automobilistico mondiale che produce e distribuisce un’ampia gamma di veicoli inclusi utilitarie, minivans, SUV, off road, crossover, pickup e berline in oltre 160 paesi. Mitsubishi Motors è conosciuta in tutto il mondo per le sue capacità ingegneristiche a 360 gradi: nel motore, nella trazione, nella sicurezza, e nelle più recenti tecnologie dei veicoli elettrici. Mitsubishi Motors ha lanciato nel 2009 i-MiEV, vettura elettrica al 100% con batterie agli ioni di litio; come mission aziendale volta ad offrire ai propri clienti veicoli più rispettosi dell’ambiente.

Commenti:

Questo spazio è al servizio dei cittadini. Vuole essere una sorta di vetrina nella quale ognuno può "esporre" dubbi, incertezze, idee, suggerimenti e proposte. E' uno spazio in cui si può attivare un filo diretto con politici, amministratori per un confronto sui problemi che assillano la Calabria.